Dettagli

 

 GLI ALUNNI DELL'IPSSEOA PARTECIPANO ALL'INIZIATIVA DELLA BIBLIOTECA DELLE DONNE 

"La violenza rappresentata"

 


MANIFESTAZIONE FINALE DEL CONCORSO NAZIONALE

"Cucina la Salute con Gusto - le idee dei futuri chef" 

FIERA HOST MILANO  23/10/2017

L'alunno BRANCATI Antonio, accompagnato dal prof. Antonio ROMEO, ha partecipato in rappresentanza dell'IPSSEOA di Soverato

 

 


SEMINARIO DI FORMAZIONE 

" Pensieri in libertà"

Istituto Comprensivo "Mattia Preti" - Catanzaro - 29/05/2017

L'alunna Martina Sandri della classe 2^ sezione L dell'Istituto Alberghiero di Soverato  relaziona sull'essere DSA a scuola e presenta il suo libro "pensieri in libertà"

 


VIAGGIO A NAPOLI

2-4 maggio 2017

Ideazione, coordinazione e regia video prof.ssa Mariannina Cristofaro 


"Cucina la Salute con Gusto - la visione dei futuri chef"

 

 4 maggio 2017 presso  l'Istituto Alberghiero di Soverato 

 

 


CONCORSO

"Tratti del maitre e sommelier"

11/04/2017- Anfiteatro sede centrale 

 


CONCORSO 

"Tratti del barman 2" 

10/04/2017- Anfiteatro sede centrale 

  



CONVEGNO  FIDAPA DISTRETTO SUD OVEST

‘ Smart  e green city: energie rinnovabili e Internet 2.0 per un ambiente sostenibile nel rispetto della legalità e della giustizia sociale"

 Vibo Valentia - 10 Marzo 2017 

L' alunno Isleixis Jimenez Ruiz  della classe II sezione F è stato premiato per la realizzazione di una presentazione power point sulle
Energie alternative nel rispetto e per la preservazione dell'ambiente.

 


PROGETTO 

 "Ciak.....Un processo simulato per evitare un vero processo"

11/02/2017

 percorso didattico-educativo sulla legalità

Gli allievi della classe 4^ sezione  F hanno vestito i "panni"delle le varie figure inerenti il processo.  

È stata un'esperienza di alto valore formativo che ha inciso positivamente sui ragazzi suscitando consapevolezza sul reale valore della "Legalità" vissuto attraverso il rispetto delle norme che si sostanzia nella "cittadinanza attiva" .

  


CONCORSO NAZIONALE GIOVANI CHEF di RIMINI

Kevin Rizzuti, ex allievo del nostro Istituto, vince la medaglia d'oro

 


                        
               

 


 

ROMA  - 01/03/2017

I nostri alunni partecipano ad una seduta c/o il Senato della Repubblica

Saluti  del presidente del Senato agli studenti del nostro Istituto e applauso conclusivo dei senatori

 

 

 


Giornata della Memoria

ISTITUTO SALESIANO SOVERATO - 27/01/2017 

Gli alunni della 5^C presentano un elaborato multimediale

Foto gallery

  

  

 Guarda il video

 

 


MURI DI IERI E DI OGGI

Giornata della Memoria - UNICAL - 26/01/2017

I nostri alunni  si sono distinti per i loro interventi spontanei, molto attuali,  alimentando

un particolare interesse nei relatori

  

   


Visita guidata presso aziende del settore enogastronomico

San Giorgio Morgeto - 10/12/2016 

Classi terze - Sez B, F, I

 

  

 


CONCORSO

"Tratti del barman 1"

21/12/2016- Anfiteatro sede centrale

 


 

GRECIA 26 aprile - 02 maggio 2016

Destinazione: Atene, Delfi ,Corinto.

 



Accompagnatori:

Dirigente Scolastico prof. Giuseppe Fioresta

prof.ssa Mariannina Cristofaro

prof. Francesco Notaro

prof. Menotti Ranieri

Realizzazione video:  prof.ssa Mariannina Cristofaro


 PARTECIPAZIONE ALLA FIERA DEL LIBRO TORINO 13-16 MAGGIO 2015

Docenti accompagnatori:

Prof.ssa Mariannina Cristofaro

Prof. Francesco Notaro

Prof. Menotti Ranieri

 


29/03/2015

Nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro “TERRA NOSTRA ED EXPO 2015”, destinatoalle classi: 3° e  4°  sez. A, si è svolta una giornata studio presso il MIRABEAU PARK HOTEL  di Gasperina.....   


15/03/2015

 

Arcidiocesi Catanzaro-Squillace -  Zenit.org -  Movimento Apostolico

Patrocinio

Consiglio Regionale della Calabria; Provincia di Catanzaro; Comune di Catanzaro

  

 12 marzo 2015 Auditorium Istituto Alberghiero Soverato ore 10.30

 Il Cibo e la comunione tra gli uomini

Coltivare, custodire, trasformare

 Moderatore: Don Francesco Brancaccio, docente di teologia sistematica

Saluti istituzionali

Presentazione Progetto “Cibo ed Eucaristia”:

Prof. Egidio Chiarella, redazione Zenit Roma;

Relatori:

Don Gesualdo De Luca, Assistente Regionale Movimento Apostolico; docente di teologia             sistematica

Prof. Pasquale Giustiniani, docente presso PFTIM Sez. “S.Tommaso” – Napoli

Testimonanzie brevi:

2 Studenti Istituto Alberghiero Soverato

 


14/02/2015

Piazza San Pietro  ROMA

Accensione dell'albero di natale (19-12-2014) 

I ragazzi dell’Istituto alberghiero di Soverato, guidati dal preside Giuseppe Fioresta, in occasione dell'accensione dell'albero di natale (19-12-2014)  sono stati autorizzati ad usare le cucine vaticane ed hanno preparato il buffet per il Santo Padre, a base di piatti della tradizione calabrese.... un gran successo. 

 

 

Piazza San Pietro  ROMA - Accensione dell'albero di natale (19-12-2014)  

 

 

LE FASI DELLA PREPARAZIONE -  RACCONTATE DALLE FOTO - 

 

 


21 maggio 2014 Uscita didattica presso il Museo dell’artista Nick Spatari

l’uscita didattica ha avuto come meta finale il comune di Mammola (Rc), dove gli alunni hanno potuto visitare il parco-museo del grande artista calabrese Nick Spatari. La classe, composta di 13 alunni, ha partecipato al completo (erano tutti presenti). Dalle ore 08.00 alle ore 10.00 si è tenuta regolarmente lezione in aula con i docenti interessati; successivamente, mediante due mezzi (minibus e autovettura) entrambi della ditta “Mirijello Viaggi” di Isca sullo Jonio, insieme ai due autisti il gruppo è partito alla volta di Mammola. Questi i ragazzi partecipanti: Mancuso Alessia; Vera Valentino; Teresa Maida; Enza Massara; Jessica Amelio; Francesca Di Francesco; Ilenia Poerio; Federica Cristofaro; Colace Melania; Rita Riso; Mariko Galati; Francesca Sestito; Caterina Coccoglioniti. Gli alunni erano accompagnati dai docenti di storia dell’arte Felice Izzi e di educazione fisica Rosario Tramice. Si fa presente che non è stato necessario sostituire i docenti nel servizio a scuola, in quanto essi erano entrambi liberi da servizio dopo le ore 10.00.

Il gruppo è giunto a Mammola per le 11.30 e lì è stato accolto con grande cortesia dalla guida (prenotata tramite il sito del Museo dai docenti), dal grande artista vivente Nick Spatari e dalla moglie Hiskee Maas, responsabile delle visite, già impegnata ad accogliere una scolaresca di scuola media.

I ragazzi hanno avuto modo di intervistare direttamente l’anziano artista (parzialmente sordomuto ma ancora molto attivo), che ha raccontato loro la sua vita e le sue opere. Nick Spatari infatti è uno dei maggiori artisti italiani viventi, come si evince da questa breve scheda:

“  Nick Spatari nasce a Mammola nel 1929. Dopo aver iniziato a dipingere in Calabria, si sposta a Roma e in altre città. Partecipa a rassegne artistiche internazionali, nel ’51 ottiene già un riconoscimento a Mosca. Partecipa con altri grandi artisti (Guttuso, De Chirico, Morandi) a mostre internazionali. Vince un premio internazionale a Zagabria. Ha 26 anni quando Eugenio Montale (di cui diventerà amico) scrive di lui sul Corriere della Sera. E’ invitato ad esporre le sue opere a Roma, Milano, Ginevra, Zurigo, ma anche in Israele, Germani, USA, URSS. Partecipa alla Biennale di Venezia, poi si trasferisce in Svizzera. Nel ’59 vive a Parigi, dove incontra Picasso e Max Ernst, con i quali stringerà amicizia. In Francia diventa allievo del grande architetto De Coubertain. Il celebre Jean Cocteau, durante una mostra, vede una sua opera esposta e la ruba, lasciando al suo posto un biglietto firmato con la frase: “non ho saputo resistere!”: è l’inizio della celebrità per Spatari. Ottiene infatti riconoscimenti e inviti in tutta Europa, dove realizza affreschi, mosaici, sculture, murali. Incontra Renato Guttuso e Mimmo Rotella; quest’ultimo starà un mese ospite a casa sua. Lavora per i mercanti d’arte di New York; Argan e la critica parlano di lui. La famosa rivista “Le Arti” gli dedica la copertina. Non rompe i legami con la Calabria; qui infatti prepara un progetto per l’Università della Calabria e realizza una scultura per la RAI di Cosenza. Stanco però di girovagare per il mondo, subisce in una nuova fase artistica il richiamo delle origini e, tra il 1969 e il 2007, ritorna nella sua terra definitivamente. A Mammola torna insieme alla sua musa e seconda moglie Hiskee Maas (una gallerista olandese), e qui acquista una vecchia e abbandonata grangia della chiesa e la trasforma in parco-museo, nel quale ancora oggi vive e lavora, ed accoglie gli artisti suoi amici per un periodo di relax e creatività. Il parco, inserito nel verde della natura un po’ distante dal centro del paese, è uno scrigno di opere, mosaici, statue, istallazioni e sculture originali e monumentali (alcune visibili dalla superstrada che unisce Jonio e Tirreno), realizzate da lui e da altri artisti. Tuttora egli vive e lavora da solo ad alcuni monumentali progetti artistici e al completamento della casa-museo, e accoglie visitatori e scolaresche che vi fanno visita.  “

I ragazzi si sono dimostrati molto interessati e incuriositi di conoscere un uomo che ha lavorato in tutto il mondo ed ha conosciuto i più grandi artisti del novecento, amico ed allievo di gente come Picasso, Montale, Cocteau, Rotella, De Coubertain, e molti altri. Sono rimasti tutti sinceramente colpiti dalla sua disponibilità e dal suo stile unico, definito dalla critica “dinamismo espressionistico prismatico” per la sua capacità di rappresentare ciò che sente, scorporando i colori come in un prisma e realizzando in maniera estremamente multicromatica opere anche di enormi dimensioni. Moltissime le foto scattate dagli alunni, alcune delle quali sono allegate alla presente relazione su supporto informatico (cd) per gli atti della scuola.

Dopo l’intervista (tante le domande rivolte dai ragazzi) e le foto di gruppo, l’artista si è congedato e la visita è proseguita con l’ausilio di una giovane guida che è stata molto gentile e competente. I ragazzi hanno visitato le varie parti della casa-museo, chiamato Musaba – Museo Santa Barbara dal nome della vecchia Grangia acquistata e ristrutturata dall’artista al suo ritorno in Calabria; hanno visto anche le opere che artisti di ogni parte del mondo (giapponesi, canadesi, statunitensi, tailandesi, italiani) hanno lasciato al loro amico come segno del proprio passaggio in Calabria. Emozionante la visita nella cappella restaurata il cui soffitto è stato decorato dallo Spatari con un dipinto tridimensionale, coloratissimo e complesso, fatto con la tecnica della vernice al nitro, che rappresenta in chiave moderna il tema biblico del sogno di Giacobbe. Fu considerata già molti anni fa la “Cappella Sistina calabrese”. Interessante anche un grande pannello geometrico quadrato raffigurante una originale ultima cena, con dodici volti dipinti a quadrato su forme geometriche (gli apostoli), tutti diversi nelle espressioni, uno dei quali (Giuda) è però rappresentato come una X.

I ragazzi hanno visto anche i resti della cisterna romana ritrovata nelle fondamenta del museo e ristrutturata; visitata anche la sala mostra, con il diorama del museo, i progetti, il pavimento, tutte opere dell’artista esposte, e le pareti interamente ricoperte di mosaici con frammenti geometrici di mattonelle colorate. Sulle pareti articoli di giornale e libri raccontano la storia di Spatari. All’esterno opere ancora a mosaico ispirate a famose opere del passato come lo Stendardo di Ur, scene tratte da parti della bibbia, immagini simboliche e di dimensioni grandiose sul rapporto uomo-donna. Ha colpito molto una statua in ferro di 15 metri di altezza (l’ombra della sera), che l’artista ha illustrato nel dettaglio agli alunni.

Terminata la visita e lasciata la firma e un commento sul registro dei visitatori, il gruppo si è spostato a poca distanza con i mezzi per mangiare a proprie spese presso un tipico locale di Mammola il tradizionale piatto dello “stocco”, specialità per cui il paese è noto ovunque. Chi non desiderava assaggiare lo stocco, ha avuto la possibilità di mangiare il proprio panino all’interno del locale, nel comodo giardino interno, messo a disposizione gratuitamente dai proprietari, e di usufruire dei servizi e del bar annessi.

Terminato il pranzo, il gruppo dell’alberghiero ha fatto ritorno a Soverato presso la scuola e il convitto, sempre con i mezzi della ditta Mirijello, i cui autisti  si sono dimostrati gentilissimi e collaborativi.

Il gruppo è infine giunto a Soverato alle ore 16.20.                            Il Prof. Felice IZZI

 

 


29 giugno 2013 - Consegna lavori ampliamento Alberghiero Soverato

Con la simbolica posa della prima pietra da parte del Commissario straordinario Wanda Ferro, sono stati avviati ieri mattina i lavori di ampliamento dell’Istituto Alberghiero di Soverato, dopo la consegna all’impresa appaltatrice da parte dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. Alla consegna dei lavori hanno preso parte, oltre al Commissario Wanda Ferro e al dirigente scolastico Giuseppe Fioresta, l’ex assessore provinciale all’istruzione Giacomo Matacera,  ex amministratori del Comune di Soverato, l'Ufficio tecnico della Provincia e i rappresentanti dell'impresa.

I lavori, per un investimento complessivo da parte dell’Amministrazione Provinciale di 750 mila euro, prevedono la realizzazione di un nuovo edificio di due piani, per una pianta di circa 480 mq, collegato a quello esistente. L’attuale sede, di circa 5.500 mq, risultava infatti insufficiente per un istituto che ha registrato nell’ultimo decennio una consistente crescita della popolazione scolastica e, di conseguenza, una sempre maggiore necessità di spazi per l’attività didattica, che le Amministrazioni del passato hanno affrontato con interventi diretti a tamponare l’emergenza, prendendo in fitto locali offerti dal mercato immobiliare locale, quasi mai interamente rispondenti alle necessità dell’utenza scolastica, per ospitare ulteriori classi.

La volontà di soddisfare queste richieste, e l’esigenza sempre più avvertita di disporre di spazi sicuri anche dal punto di vista sismico e dell’impiantistica, hanno indotto l’Amministrazione Provinciale a reperire in tempi brevi i necessari finanziamenti, attraverso un mutuo contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, e a predisporre un progetto di ampliamento utilizzando l’area residua sulla quale sorge l’attuale sede centrale dell’istituto. Il criterio seguito nella progettazione è quello di un ampliamento della struttura esistente, con la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica destinato all’attività didattica e ai servizi connessi, tenendo presenti le richieste urgenti provenienti dalla dirigenza scolastica, e collegato in maniera funzionale nel rispetto della normativa sul superamento delle barriere architettoniche.


 

Concorso " Il miele in cucina" EDIZIONE 2012

Organizzato dal comune di Amaroni, con la partnership progettuale della Camera di Commercio di Catanzaro si terrà presso l’Istituto alberghiero di Soverato la finale del concorso “il miele in cucina”:

Studenti e docenti di nove Istituti Alberghieri giungeranno da tutta Italia per partecipare alla seconda edizione dell’iniziativa promossa da Le Città del Miele.

 L’originale abbinamento miele e ortaggi sarà al centro della fase finale del Concorso Nazionale Gastronomico “Il Miele in Cucina”, in programma presso l’Istituto Alberghiero di Soverato nei giorni 7 e 8 novembre 2012, grazie all’impegno dell’Amministrazione del Comune di Amaroni (CZ) ed alla preziosa collaborazione della Camera di Commercio di Catanzaro, partner progettuale dell’iniziativa. 

 


 

 2 giugno 2010FESTA DELLA REPUBBLICA  

AMBASCIATA DI STRASBURGO

Partenza ed arrivo 

 

Manifestazione

 

 

   

Area Riservata  

   
© 2014-IPSSEOA Via G. Leopari, 4 - 88068 Soverato - Tel. 096721369 - PEC czrh04000q@pec.istruzione.it - C.F. 84000690796 - (Web Master R.D.)